Seguici su

Salute

Dormi bene, resta in salute!

Un sonno di qualità è fondamentale per la salute. Qui condividiamo qualche consiglio per dormire come un ghiro… o quasi

Pubblicato

il

Un sonno adeguato è fondamentale per la salute. Ecco i consigli di Hoopy per dormire come ghiri.

L’importanza di dormire bene

Perché il sonno è così importante? Cosa succede quando non si dorme abbastanza?

Dormire meno della media (almeno 7 ore per notte) è correlato a diversi disturbi come l’aumento della percentuale di grasso corporeo, problemi di sensibilità all’insulina, riduzione della massa muscolare magra (anche in regime ipocalorico), aumentato rischio di patologie cardiovascolari… creando un circolo vizioso che genera ansia e stress.

Inoltre sappiamo tutti che la mancanza di sonno può renderci scontrosi, infelici, insoddisfatti e improduttivi.

Vantaggi di un buon sonno ristoratore

  1. Il sonno migliora le prestazioni della memoria e la nostra abilità nel risolvere i problemi;
  2. migliora le prestazioni atletiche;
  3. Attiva il rilascio dell’ormone della crescita (GH), che svolge un ruolo fondamentale nelle rigenerazione cellulare;
  4. riduce il rischio di contrarre malattie… persino un banale raffreddore;
  5. infine rende più resistenti allo stress quotidiano… ovvero più forza di volontà!

Talvolta, però, anche dopo aver dormito una notte intera ci svegliamo più stanchi di quando siamo andati a dormire. Per questo è importante che il sonno sia di qualità!

Consigli pratici per un riposo notturno perfetto

  1. Il primo e migliore consiglio per dormire meglio è di cercare  di andare a dormire e svegliarti alla stessa ora ogni giorno, anche nei fine settimana se possibile. Questo consente di regolarizzare il tuo ritmo circadiano e di aumentare il livello di adenosina, un neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione del ciclo sonno-veglia e induttore del cosiddetto sonno profondo;
  2. evita gli schermi all’approssimarsi dell’ora di andare a dormire. È provato che luce emessa dai dispositivi elettronici interferisca  con il ritmo circadiano. In particolare, la luce blu inibisce la secrezione di melatonina, ormone che partecipa alla regolazione del ritmo sonno-veglia, causando insonnia e conseguenti mal di testa e cali di attenzione;
  3.  Prova a sostituire le lampadine delle abat jour con lampadine rosse. Non tutti sanno che che la luce rossa stimola la produzione di melatonina;
  4. Mantieni fresca la camera da letto… non fredda. Il range migliore è fra i 15 e 19°C. Oltre alla luce, infatti, anche la temperatura indica al nostro corpo che è l’ora di dormire. Di notte, in genere, fa più freddo e il nostro corpo risponde a questa escursione termica con il sonno. Eventualmente un bagno caldo può accentuare questa differenza di temperatura e conciliare il sonno;
  5. Preferisci tende oscuranti per le finestre della camera da letto, soprattutto se vivi in città dove c’è sempre qualcosa di luminoso e brillante in strada;
  6. Se fatichi a prendere sonno a causa dei rumori, i tappi per le orecchie sono una buona idea;
  7. Non tenere una TV in camera da letto;
  8. Se sei abituato a leggere prima di addormentarti, prediligi la narrativa alla saggistica;
  9. Scegli materasso e guanciale giusti;
  10. Se sei un soggetto allergico, scegli biancheria ipoallergenica.

Buonanotte a tutti!