Seguici su

Trend

In forma con il Plogging!

Da praticare soli o in gruppo, bastano una tenuta da jogging, un paio di guanti robusti, una borsa per i rifiuti e soprattutto tanta voglia di prendersi cura del pianeta e di sé stessi.

Pubblicato

il

Si può praticare ovunque e in qualsiasi momento della giornata, da soli o in gruppo. Bastano una tenuta da jogging, un paio di guanti robusti, una borsa per i rifiuti e soprattutto tanta voglia di prendersi cura del pianeta e di sé stessi.

Cos’è e perché praticarlo

Nato in Svezia qualche anno fa, oggi rappresenta un movimento globale. Il Plogging, neologismo nato dalla fusione di plocka upp (raccogliere in svedese) e jogging, è la disciplina che consiste nel raccogliere rifiuti mentre si corre o si cammina.

Si può praticare ovunque e in qualsiasi momento della giornata, da soli o in gruppo. Bastano una tenuta da jogging, un paio di guanti robusti, una borsa per i rifiuti e soprattutto tanta voglia di prendersi cura del pianeta e di se stessi. Se praticato in gruppo può essere una buona idea utilizzare borse diverse, una per ogni tipologia di rifiuto. Rappresenta anche un modo per trascorrere in modo divertente e consapevole del tempo in famiglia o con gli amici, e per insegnare ai più piccoli valori come la solidarietà e il rispetto dell’ambiente.

Ad oggi, questa disciplina conta un numero sempre crescente di appassionati, tanto che in alcuni paesi sono nati veri e propri gruppi e associazioni che si danno appuntamento nelle varie città per fare sport e ripulire insieme strade, parchi e greti dei fiumi. È importante sottolineare che la pratica del Plogging evita che molti rifiuti arrivino di ai corsi d’acqua e da lì ai mari e agli oceani, dove recuperarli è molto più difficile e causano ogni anno la morte di migliaia  di pesci, anfibi, mammiferi acquatici e uccelli. Anche in Italia, il Plogging si sta diffondendo velocemente tanto che nel 2021il nostro Paese ha ospitato la prima edizione dei Campionati del Mondo di Plogging. Con il risultato eccezionale che i Plogger (coloro che praticano il Plogging) hanno raccolto quasi 800 Kg di rifiuti lungo un percorso di 1800 Km tra le Alpi torinesi della Val Pellice.

Come farlo

Il Plogging è uno sport a tutti gli effetti e perciò fa bene al fisico. Inoltre rispetto alla semplice corsa (o camminata) è necessario fermarsi più volte per raccogliere i rifiuti, facendo quindi dei piegamenti. Che apportano benefici simili agli esercizi normalmente consigliati per rinforzare glutei e quadricipiti. Rendendo questa attività ancora più efficace della normale corsa, un vero e proprio allenamento a intervalli. Utilissimo anche se si vuole dimagrire.

Ci sono tante varianti, si può aggiungere un minimo di competizione facendolo in gruppo e sfidandosi a chi trova più rifiuti, oppure alternare i tipi di attività fisica durante la sessione.

Tanti benefici

  1. aiuta a rimanere in forma: si tratta di un vero e proprio allenamento a intervalli. Questo tipo di attività aumenta la resistenza e consente di bruciare molte più calorie, durante e dopo l’allenamento, rispetto alla normale corsa;
  2. riduce lo stress: correre o camminare a ritmo sostenuto, infatti, accelera il battito cardiaco provocando il rilascio da parte del nostro cervello delle endorfine, che migliorano l’umore facendoci sentire più rilassati. Questo si ripercuote positivamente sulla qualità del sonno;
  3. allena i muscoli delle gambe, soprattutto di glutei e quadricipiti: grazie ai piegamenti necessari per la raccolta dei rifiuti da terra, che possono essere anche affondi e squat. Il Plogging è perfetto per allenare i muscoli delle gambe e per rassodare i glutei. Se si aggiunge anche un po’ di stretching durante la raccolta, consente di allenare anche i quadricipiti e la parte superiore del corpo;
  4. avvicina le persone e le rende più disponibili all’interazione e alla socializzazione;
  5. aumenta l’autostima e la fiducia in sé stessi: allenarsi mentre si fa qualcosa di concreto per migliorare l’ambiente ha un duplice effetto. Mantenersi in forma, permette di sentirsi meglio con sé stessi e con il proprio aspetto. In più, la raccolta dei rifiuti rappresenta un’azione positiva per l’intera collettività, aumentando la fiducia in sé stessi.

Sul gruppo Facebook Plogging Italia potete trovare tante informazioni sulle diverse iniziative in programma.

Se invece volete iscrivervi al Campionato Mondiale, ecco dove trovare tutte le info necessarie.