Seguici su

Ciao, cosa stai cercando?

Alimentazione

Endurance: strategie nutrizionali per prestazioni ottimali

Massimizzare l’energia e minimizzare i problemi gastrointestinali per affrontare sfide ultraendurance con successo

Endurance: strategie nutrizionali per prestazioni ottimali
Trail running endurance (© Depositphotos)

Nel mondo dell’endurance, dove la resistenza e la costanza sono fondamentali, l’alimentazione gioca un ruolo cruciale. È noto che molti ritiri durante gli eventi ultraendurance sono causati da problemi gastrointestinali, sottolineando l’importanza di un approccio nutrizionale adeguato sin dalla fase preparatoria.

Preparazione strategica prima della gara

Prima di ogni competizione, è essenziale adattare l’alimentazione per supportare le prestazioni ottimali senza compromettere il comfort gastrointestinale. Aumentare moderatamente l’assunzione di carboidrati nei giorni precedenti può essere vantaggioso, mantenendo però le abitudini alimentari consolidate. Evitare latticini e fibre il giorno prima può ridurre il rischio di problemi digestivi durante lo sforzo.

Carburante per l’inizio gara

L’alimentazione pre-gara dovrebbe consistere in cibi solidi o liquidi ricchi di carboidrati e grassi, disponibili anche in preparati commerciali testati. È importante considerare l’orario di partenza: una cena leggera 2-3 ore prima di una gara notturna è consigliata, mentre una colazione completa è ideale per partenze mattutine presto.

L’idratazione, fondamentale ma da dosare con attenzione, deve integrare acqua o bevande isotoniche senza eccedere i 7-800 ml all’ora per evitare iperidratazione.

Strategie nutrizionali durante l’evento

Durante gare prolungate, è consigliabile l’assunzione regolare di carboidrati complessi per sostenere un rilascio energetico costante. Anche se il target di 90 grammi di carboidrati all’ora può essere ambizioso, è cruciale avvicinarsi a questa cifra per mantenere le prestazioni ottimali.

Scelte alimentari variano in base alla disponibilità nei punti di ristoro; frutta fresca e patate lesse sono opzioni eccellenti quando disponibili, offrendo energia e idratazione.

Recupero: dal post-gara alla ripresa

Il recupero inizia durante la gara stessa, ottimizzando l’assimilazione di amminoacidi e carboidrati per accelerare il ripristino muscolare. Dopo l’evento, integratori e una dieta bilanciata aiutano a ridurre i danni muscolari e a ripristinare l’energia.

Consigli pratici

L’esperienza personale e la pianificazione preventiva sono cruciali nell’elaborare una strategia nutrizionale efficace per le gare di endurance. Testare alimenti e integratori in allenamento è fondamentale per evitare sorprese durante la competizione. Nonostante le linee guida generali, è importante adattare l’alimentazione alle proprie esigenze e preferenze personali, mantenendo sempre il piacere e il benessere come obiettivo primario.

E tu cosa ne pensi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Copyright © 2024 Hoopy S.r.l. - P.IVA: 02612910998