Seguici su

Ciao, cosa stai cercando?

Fitness

Il plank inverso: rafforza il core e previene i dolori alla schiena

Come eseguire correttamente il plank inverso e godere dei suoi molteplici benefici per la salute fisica

Il plank inverso: rafforza il core e previene i dolori alla schiena
plank inverso (depositphotos)

Il plank inverso, una variante del classico plank, sta guadagnando sempre più popolarità nel mondo del fitness per i suoi benefici unici. Ma cosa lo rende così speciale e come eseguirlo correttamente per massimizzare i suoi effetti positivi?

Esecuzione corretta del plank inverso

Per eseguire correttamente il plank inverso, distenditi supino con i piedi puntanti a terra, braccia tese dietro la testa e busto allineato alle gambe. Puoi aumentare l’intensità posizionando i piedi su una sedia o una panca, in modo che gambe e busto siano paralleli al terreno.

Un punto cruciale è mantenere il bacino in linea con le spalle per evitare di spezzare la linea del corpo. Inoltre, evita di trattenere il respiro o di estendere eccessivamente il collo, che potrebbero portare a tensioni muscolari indesiderate.

Se hai problemi di mobilità alle spalle, puoi provare ad eseguire l’esercizio appoggiando i gomiti per ridurre la pressione su questa articolazione.

Muscoli coinvolti nel plank inverso

Il plank inverso è un esercizio completo che coinvolge principalmente la catena posteriore, compresi gli ischiocrurali, il grande gluteo, il quadrato dei lombi e i muscoli paravertebrali. È importante notare che questo esercizio non sollecita direttamente gli addominali, ma rappresenta comunque un ottimo complemento al plank classico.

Benefici del plank inverso

Utilizzare il plank inverso nell’allenamento isometrico dei muscoli del rachide può contribuire a rafforzare e stabilizzare la colonna vertebrale. Inoltre, stimola glutei e ischiocrurali, offrendo un allenamento completo della catena posteriore.

Anche se il livello minimo per trarre beneficio dal plank inverso è di 1 minuto con i piedi su una sedia o panca, puoi inserirlo efficacemente nella tua routine alternandolo ad altri tipi di plank. Ad esempio, puoi creare una serie di esercizi che includa plank classico, plank laterale e plank inverso per un allenamento completo del core e della stabilità.

Incorporando il plank inverso nella tua routine di allenamento, puoi sperimentare una serie di benefici per la tua salute fisica e il tuo benessere complessivo. Non sottovalutare il potere di questo esercizio, che può portare a miglioramenti significativi nella tua forza, stabilità e postura nel lungo termine.

E tu cosa ne pensi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Potrebbe interessarti

Alimentazione

Alcune ricette facili e veloci per una cena senza carboidrati

Salute

L'anatomia e l'importanza dei muscoli pelvici con esercizi per potenziarli e mantenere la salute intima

Alimentazione

Contrastare l'infiammazione cronica del nostro corpo con l'alimentazione

Trend

Alla scoperta dello scialpinismo come tendenza in crescita per mantenersi in forma

Copyright © 2024 Hoopy S.r.l. - P.IVA: 02612910998